Posizione attuale: Home -  Tiffany And Co Roma vittima anche quando l autore del reato

Tiffany And Co Roma vittima anche quando l autore del reato

Tiffany And Co Roma

Teoria della giustizia retributiva Bracciali Tiffany Misure ha suggerito due processi attraverso Tiffany And Co Roma i quali la pena è psicologicamente soddisfacente per vittime dell'ingiustizia: livellamento lo squilibrio di potere causato dalla trasgressione e riconvalida consenso sociale circa l'importanza delle regole, norme e valori violati dal reato. L'inchiesta propone una terza funzione simbolica che non è ancora stato identificato come una conseguenza psicologica della pena: la conferma dello stato di appartenenza della vittima nel gruppo (ad esempio, infragruppo in piedi o di rispetto). Tre studi la percezione dello stato di appartenenza infragruppo identificati come segue dalla punizione di terze parti, in parte spiegare l'effetto della punizione sull'identificazione gruppo della vittima. Studio 1 ha dimostrato che, dopo l'esperienza di una ingiustizia, la punizione ha impedito percepito minacce status di membro dal conseguente vittime disidentificazione. Studio 2 ha mostrato che di terze parti vuole punire una maggiore identificazione successiva comunicando simbolicamente proposito del ingroup per la vittima, anche quando l'autore del reato non ha realmente subire gli effetti delle sanzioni di terze parti. Infine, Studio 3 ha mostrato che solo la punizione implicita stato di appartenenza, quando l'atto di punizione è stata istigata da un'autorità ingroup ed era quindi identità rilevanti. Nel loro insieme, questi studi offrono il primo esame di stato di appartenenza come una preoccupazione rilevante sottostante giustizia retributiva.
0 Commenti


Parlare la vostra mente